La Giunta della sicurezza… proprio no!

Solo restando alle ultime due settimane, la cronaca cittadina ha fatto registrare: furti in abitazioni di San Bernardo (in viale Italia, via Umbria e via Torino), San Fereolo, Albarola e oltre Adda (tra il 15 ed il 18 novembre), un tentativo di furto in abitazione in viale Italia sventato dal proprietario dopo una colluttazione con il ladro (17 novembre), una rissa con ferito in via Dall’Oro (18 novembre), due liti con feriti in piazza Castello ed in corso Mazzini nella notte tra il 20 ed il 21 novembre, un tentativo di furto in una abitazione in zona Bassiana sventato dai vicini.
Senza fare dell’allarmismo gratuito e cadere nella polemica pretestuosa, si può tranquillamente dire che ce n’è abbastanza per riconoscere che a Lodi esiste un problema di sicurezza che richiede di essere affrontato.
La questione è stata già esaminata nei giorni scorsi dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza, dove sono state sviluppate considerazioni che il Prefetto, con tempestività e trasparenza, ha portato a conoscenza dell’opinione pubblica con puntuali dichiarazioni alla stampa locale, mettendo in luce, tra gli altri aspetti, l’importanza fondamentale di promuovere sinergie tra Forze dell’Ordine, enti locali e cittadini.
Di fronte a tutto ciò non si è però levata nessuna voce ufficiale da parte dell’amministrazione comunale, da cui ci si aspetterebbe invece una chiara presa di posizione, con la disponibilità a farsi carico di un ruolo attivo, per quanto sta nelle sue competenze e nelle sue possibilità. 

Alcune situazioni “calde” in precise zone della città, per esempio, sono ben note da tempo (vedasi la poco rassicurante atmosfera notturna in piazza Castello), ma non si ha notizia di se e come la giunta intenda intervenire.
Eppure, ci ricordiamo tutti dei toni enfatici che hanno accompagnato “operazioni” come i sequestri ai danni di qualche venditore abusivo di fiori e la rimozione anti bivacco della panchina in corso Umberto I: quelli erano “squilli di tromba” fuori luogo ed esagerati, mentre ora tutto tace di fronte a problemi seri e concreti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...