Halloween, danni da 20mila euro al Palazzetto

La festa di Halloween sponsorizzata dal vicesindaco Maggi in piena pandemia (il suo panem et circenses in vista delle elezioni di primavera, con tanto di consumazioni alcoliche illimitate) ha lasciato in eredità una serie di danneggiamenti e manomissioni agli arredi e alle dotazioni del PalaCastellotti certificate da una relazione stesa dall’ufficio tecnico del Comune il 2 novembre ed inviata alla società organizzatrice dell’evento e per conoscenza allo stesso Vicesindaco.
Tra i problemi rilevati, danni alla pavimentazione in parquet con solchi e graffi, rottura parziale dello zoccolino, dissesto di uno dei cancellini di accesso alla pista (che dopo essere stato rimosso per lo svolgimento della manifestazione ed in seguito reinstallato ora non si chiude regolarmente), manomissione di accessori dei servizi igienici (portasaponi e pulsante di scarico WC), deformazione della piastra che delimita la pavimentazione in mattonelle da quella in legno, oltre alla mancata rimozione e smaltimento (alla data del sopralluogo) della moquette utilizzata per rivestire la pista.
La stima del costo per riparazioni e ripristini ammonterebbe ad almeno 20.000 euro, ma la quantificazione esatta è in corso di definizione e verrà successivamente trasmessa alla società organizzatrice, perché si faccia carico di provvedere: in caso contrario, il Comune procederà per ottenere il risarcimento del danno subito.
In tal senso, come prima azione il Comune potrebbe escutere la polizza fideiussoria da 5.000 euro che in base al contratto di utilizzo del PalaCastellotti la società si era impegnata a costituire e depositare agli atti.
La questione sarà oggetto di una interrogazione che presenteremo a breve, perché intendiamo seguire con attenzione lo sviluppo della vicenda, così come restano necessari chiarimenti sulla inosservanza delle misure di prevenzione Covid stabilite nell’autorizzazione rilasciata dal Comune per la manifestazione (in particolare l’uso obbligatorio di mascherina ed il rispetto del distanziamento), dato che a due settimane dalla segnalazione che abbiamo inviato alla Polizia Locale non sono ancora stati prodotti riscontri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...