Santa Chiara: dramma e malagestione

MIC_5265Nelle ultime settimane tanto si è parlato di RSA e a Lodi, in particolare, la vicenda di Santa Chiara ha suscitato clamore. Prima di tutto, è bene sottolineare che l’indagine riguardante i numerosi decessi che ci sono stati dall’inizio dell’emergenza sanitaria seguirà la propria strada e non è compito della politica entrare nel merito del lavoro della magistratura.

Può essere utile però riepilogare i brevemente i principali fatti:

  • nella seconda metà di marzo si susseguono notizie su possibili contagi e numeri elevati di decessi all’interno della Casa di Riposo Santa Chiara;
  • di questa situazione sono all’oscuro sia il Cda di Santa Chiara che il Consiglio Comunale, fino alle richieste di informazione di alcuni Consiglieri di minoranza (Scotti e Cominetti), alle quali si dà risposta con la lettera del Presidente della Fondazione Santa Chiara Sancilio che parla di 53 morti tra febbraio e il 25 marzo (molti di più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente);
  • non ci è dato sapere se il  presidente Sancilio avesse o meno informato il Sindaco, ma di certo CDA e Consiglio Comunale sono stati tenuti all’oscuro;
  • La Fondazione Santa Chiara chiede i tamponi in data 20 marzo, li risollecita il 23, ma non ottiene positivo riscontro;
  • il 26 marzo tutti i Consiglieri di minoranza scrivono una lettera diretta al Prefetto perché intervenga su ATS (su esempio di quanto avvenuto per situazioni simili) affinché siano effettuati i tamponi e la sottopongono ai Consiglieri di maggioranza, i quali si rifiutano di firmarla;
  • si riunisce il CDA di Santa Chiara che non era convocato da febbraio;
  • l’iniziativa ha ampio risalto nell’opinione pubblica e il Prefetto risponde che interverrà presso ATS, nel frattempo il Sindaco tace;
  • dopo diversi giorni, il Sindaco interviene, ma per definire “vergognosi” i consiglieri di opposizione; convoca comunque un tavolo con ATS e Fondazione Santa Chiara per il 6 aprile (non proprio tempestivo, è passato oltre un mese dallo scoppio dell’emergenza);
  • si apprende che prima della convocazione del tavolo, dalla Sindaca e dal Comune non sono mai pervenute comunicazioni ufficiali ad ATS per chiedere i tamponi, ma che ci sono state delle non meglio precisate “interlocuzioni” verbali;
  • dopo diversi solleciti sono finalmente effettuati i tamponi (in due tranche): 65 ospiti (su 197) hanno contratto il COVID e in più bisogna considerare i decessi, 62 persone venute a mancare.
  • il 14 aprile rassegna le dimissioni il Consigliere del CDA della Fondazione Calandra (di area Fratelli d’Italia, maggioranza) con una lettera di fuoco di critica alla gestione del Presidente Sancilio.

Insomma, con tutti i consiglieri di opposizione abbiamo cercato di dare un contributo costruttivo, mettendo pressione su ATS tramite la stampa e grazie all’intervento del Prefetto.

Il Sindaco non ci ha informati della situazione, non è intervenuta tramite canali ufficiali presso ATS e men che meno ne ha parlato sulla stampa, a differenza di quanto fatto in altri territori: una scelta gravissima, quella di non mettere in discussione la politica sui tamponi adottata da Regione Lombardia.

Il Presidente Sancilio – che tra l’altro è mancato fisicamente nella Casa di Riposo per tutto marzo e aprile, fino alla perquisizione dei NAS a fine mese – ha proseguito con una conduzione verticistica e poco trasparente della Casa di Riposo, negando informazioni allo stesso CDA. E questo ha portato alle dimissioni di un consigliere di maggioranza.

Nel complesso, un disastro, sotto tutti i punti di vista. E secondo il Sindaco, saremmo noi i vergognosi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...