Viabilità ospedale: dobbiamo aspettare un dramma?

E’ passato oltre un mese da quando l’Asst ha dichiarato alla stampa locale di aver segnalato al Comune che, a causa della nuova viabilità davanti all’ospedale, soprattutto al mattino, le ambulanze in coda non riescono a passare, anche se in sirena.

L’assessore Tarchini ha replicato con un “faremo”. Invece è una questione su cui bisogna intervenire subito: chi si prende la responsabilità se succede qualcosa? Qui non si tratta più delle prese di posizione dei residenti o dei commercianti, tra cui si è cercato tra l’altro di costruire una guerra. Qui è l’Asst che segnala al Comune un problema di accesso delle ambulanze e non ci si può permettere di perdere tempo!

Un’idea potrebbe essere quella di sacrificare l’aiuola spartitraffico, così come un’altra idea – per quanto riguarda più in generale la congestione di veicoli nella zona – potrebbe essere quella di consentire in accordo con l’Asst, previa prenotazione, a chi deve portare in ospedale qualche anziano per esami, di accedere con l’auto fino all’ingresso laterale, per evitare le fermate in mezzo alla strada.

Noi le proposte le abbiamo, e se si dialogasse una soluzione si troverebbe. Ma l’inerzia e la chiusura al dialogo sono la cifra distintiva di questa Amministrazione in ogni ambito: vogliamo parlare della ciclabile di via San Bassiano, ridotta ormai da tempo immemore a cantiere? E del sottopasso della stazione? O ancora – il caso più emblematico – del famigerato “piano B” per la riqualificazione dell’Isola Carolina? La Giunta non ha ascoltato i cittadini e abbiamo perso un milione di euro di finanziamenti. Adesso da mesi si annuncia (e puntualmente si rinvia) un “piano B” per sistemare il parco, che però ancora non si è visto.

Questa inerzia e questa chiusura al dialogo, che per il caso dell’Isola Carolina e delle molte altre opere pubbliche in sospeso pongono un problema di decoro, nel caso delle ambulanze all’ospedale sollevano proprio una questione di sicurezza. La sicurezza quella vera, che riguarda la vita e la salute delle persone… non quella sbandierata della lotta ai venditori di rose.

trafficoospedale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...