Università, questa sconosciuta

Non molti in città se ne sono resi conto, ma da ottobre 2018 l’attività didattica della nuova sede della Facoltà di Veterinaria è cominciata a pieno regime. Un trasferimento di importanza strategica per la nostra città, portato a termine dopo una complessa gestazione ventennale, con l’ultimo (e difficile) aggiornamento dell’Accordo di Programma avvenuto nel maggio del 2015.

Le immagini dello splendido progetto di Kengo Kuma che per anni abbiamo visto solo sui giornali, oggi sono diventate un Polo animato da circa 2500 studenti.  Non solo, anche un servizio per i giovani di Lodi, che a decine riempiono le aule studio dell’Università.

Spesso in politica i fallimenti diventano dei pochi e i successi di tutti, ma è doveroso sottolineare che in una cornice variegata di attori istituzionali, chi ha creduto che il futuro della nostra città fosse nel sapere e nella ricerca sono sempre stati i vari amministratori che hanno animato le Giunte comunali e provinciali di centrosinistra sin dagli anni ’90.

Se vi state chiedendo cosa invece abbia fatta la Giunta Casanova per l’Università, la risposta è… BOH! Per l’inizio dell’anno accademico hanno effettivamente potenziato il servizio di navetta, ma la pista ciclabile annunciata prima per ottobre 2018 e poi per l’inizio del  2019 non ha ancora visto la luce, nonostante ci fosse un progetto pronto dal 2016 che si inseriva nel Piano Colleg’Adda. Si è scelta una strada più difficile, che si è dovuta sostenere tramite il dirottamento dei fondi del Patto per la Lombardia (un’operazione che aveva messo in discussione la quota provinciale di contributo per il Polo Universitario). L’ennesimo rinvio è solo di un paio di settimane fa, che ha spostato la possibile inaugurazione a luglio, a lezioni abbondantemente concluse.

Senza considerare il fatto che nulla è stato fatto per provare ad inseguire il sogno della “città universitaria”: il Comune ha lasciato il compito esclusivamente ai privati, i quali, con qualche tentativo meritevole, hanno provato a colmare l’assenza di un ente che coordinasse le attività. Impegnata nell’organizzazione di Street Food, l’amministrazione non ha fatto nemmeno un’iniziativa per provare a coinvolgere gli studenti nella vita cittadina. In questi giorni è stato presentato in Comune un Piano Integrato d’Intervento per l’edificazione di un noto supermercato in centro città. Potrebbe essere l’occasione per inserire degli alloggi ad affitti convenzionati, vedremo se verrà colta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...