AAA Cercasi assessore allo Sport

Dopo due anni di amministrazione Casanova-Maggi e a poco meno di 5 mesi dal giro di boa, i cittadini dovrebbero pubblicare un serio annuncio: A.A.A. Cercasi Assessore allo Sport! Ebbene sì, perché questa delega, oggi affidata alle cure del Vicesindaco Maggi, risulta sempre più trascurata, per lasciare spazio alle sagre della salamella, che il nostro internazionale personaggio pubblico ama definire street food.

In due anni, il Vicesindaco sullo sport non è stato capace di combinare nulla di nuovo, di portare alcuna novità o di apportare anche solo una seppur minima modifica positiva all’impianto sportivo del Comune di Lodi. Si è però distinto per aver aumentato le tariffe di affitto per le strutture in gestione al Comune, con rincari sostanziali che hanno messo in seria difficoltà le associazioni sportive, ma anche le grandi società come l’Amatori Wasken Lodi.

A noi però piace parlare con l’evidenza dei fatti e quindi procediamo a un breve ma esemplificativo elenco delle manchevolezze dell’Assessore alla poltrona. In campagna elettorale e anche prima, si era contraddistinto per un grande attivismo nei confronti del degrado della Cascina Faustina, degrado che dopo due anni di amministrazione è esattamente ancora nelle medesime condizioni! Ci chiediamo se al tempo, quando parlava di rischio salute per i bambini che frequentavano la struttura, si trattasse solo di un rischio da campagna elettorale oppure se parlasse seriamente.

Passiamo poi al progetto di recupero della vecchia piscina coperta. Dopo aver commentato come dannoso e inutile il progetto della precedente amministrazione, oggi il nostro Vicesindaco non è stato ancora in grado di presentare una e diciamo UNA proposta, condivisa o meno con le società sportive. Totale menefreghismo e assoluta mancanza di assunzione delle proprie responsabilità hanno portato l’assessore allo sport a prestare molta più attenzione alla Rassegna di Lodi al Sole, producendo una spesa fuori misura senza comprendere le reali esigenze della città.

Passiamo alla pista di atletica: anche in questo caso il nostro Vicesindaco si è completamente scordato di quell’esigenza. Forse oggi a bilancio sembra comparire qualcosa, ma speriamo non siano solo promesse come per tutto il resto.

Quanto al programma elettorale, a metà percorso non c’è traccia della Consulta dello sport, tanto decantata dal Vicesindaco, che oggi non ha ancora nemmeno visto una convocazione. Si sa però che il nostro liberale non è molto incline al confronto, a meno di non dichiararsi fin da subito d’accordo con la sua azione amministrativa.

Passiamo alla volontà di riqualificare l’ex campo federale, di proprietà del Coni: non abbiamo nemmeno evidenza che il Vicesindaco abbia mai scritto nero su bianco ai diretti interessati la volontà di questa amministrazione di prendersi carico di questa struttura. Prevediamo che anche in questo caso rimarrà lettera morta.

Quanto alla promozione di eventi di caratura internazionale, il suo assessorato centrerà un bel punto con la terza edizione degli USIP World Police Games a settembre, quando a Lodi si svolgeranno le gare relative al nuoto proprio in quella struttura tanto contestata dal Vicesindaco. Struttura voluta dall’Amministrazione di centrosinistra, struttura che oggi è in grado di sostenersi economicamente e che anche il Vicesindaco stesso è stato costretto ad ammettere e riconoscere quale luogo di eccellenza sportiva natatoria. Chissà se il nostro Maggi ricorda le tante e inutili parole spese sul bacino insufficiente di questa piscina… parole rimangiate anche durante una visita dell’Assessore Regionale allo sport.

Non ci dobbiamo nemmeno scordare come il Vicesindaco sia stato costretto a fare retromarcia anche sul pagamento dell’ingresso al parco Belgiardino. Dopo il lavoro minuzioso di ricerca e dimostrazione della sua inconsistenza da parte del Partito Democratico, associata alla grande partecipazione della raccolta firme, il Vicesindaco ha tolto il pagamento dell’euro di ingresso. Grande conquista per tutti i lodigiani e grande sconfitta per il nostro assessore. Così, dopo queste righe, l’evidenza è una sola: Lodi merita un vero Assessore allo Sport, uno che sappia dedicare il giusto tempo a una delega decisamente importante, sottraendolo all’organizzazione degli street food che tanto hanno stufato i lodigiani.

20131019_162020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...