Bilancio: 1,8 mln di avanzo libero non investito per la città

Nel corso dell’ultimo anno, il bilancio comunale è stato gestito con scelte contradditorie, senza alcuna visione d’insieme, con conseguenze negative sulle famiglie e sulla città.

Dopo anni in cui abbiamo sentito parlare di presunti buchi e di cassetti da aprire, la Giunta Casanova ha dovuto riconoscere che le amministrazioni di centrosinistra sono sempre riuscite a chiudere i conti, affrontando le difficoltà, ma sempre centrando gli obiettivi politici. A fronte del progressivo azzeramento dei trasferimenti statali e della costante diminuzione dei permessi per costruire, nel corso del tempo sono stati assicurati servizi di qualità a costi accessibili per i cittadini, una pressione fiscale contenuta, senza far mai mancare interventi strategici nel campo degli investimenti e delle trasformazioni urbanistiche.

Alla prova del governo, il centrodestra non si è rivelato all’altezza delle aspettative create dalle proprie critiche. I rincari del commissario su tariffe e TARI non sono stati riassorbiti, quindi, rispetto al 2016, nel bilancio 2018 troviamo 500 mila euro aggiuntivi a carico dei contribuenti. A quanto pare, queste nuove entrate non hanno soddisfatto l’Assessore al Bilancio, che, per mitigare un presunto sbilancio tra entrate e uscite, poi mai individuato, ha rinegoziato una serie di mutui per risparmiare 146.000 euro nel 2017 e circa 32.000 euro all’anno dal 2018 al 2039, ma scaricando su chi amministrerà la città tra il 2040 ed il 2043 un fardello di 1,5 milioni di euro, con una maggiore spesa complessiva di oltre 800.000.

Il brillante risultato è che il consuntivo 2018, tra buchi, sbilanci e cassetti, si è chiuso con un avanzo libero di 1,8 milioni di euro, al netto dei fondi che mettono in sicurezza l’ente per le perdite delle partecipate in liquidazione e per le cause in corso, già considerati i cospicui avanzi ereditati dalle precedenti giunte, vincolati per la ristrutturazione della Piscina Ferrabini e per la vicenda Prefettura.
Quindi, abbiamo un ente in piena sicurezza, un bilancio florido, ma servizi più cari e tanti mancati interventi strategici (scuole, strade, parchi…). Dalla Giunta del cambiamento ci aspettavamo qualcosa di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...